Logo per la stampa
 
Siete in:  APPA / IN PRIMO PIANO
 
 

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente

 

APPA riprende le attivitÓ di monitoraggio dei corsi d'acqua e dei laghi

Dalla scorsa settimana sono ripresi i monitoraggi chimici e da oggi sono ripresi anche quelli biologici

L’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente annovera fra i suoi compiti quelli del monitoraggio dei corsi d’acqua e dei laghi. In Provincia di Trento si contano 374 corpi idrici fluviali e 21 lacustri/invasi, considerando sia quelli naturali che quelli di origine artificiale.
Ognuno di questi corpi idrici deve raggiungere uno stato ecologico e uno stato chimico “buono” e per questo è necessario che vengano controllati periodicamente attraverso l’analisi dei parametri chimico-fisici di base, la presenza di eventuali inquinanti chimici e gli elementi di qualità biologica che riguardano le forme di vita presenti al loro interno.

 

 


In seguito all’emergenza COVID 19, a partire dall’inizio di marzo questi monitoraggi erano stati sospesi in quanto le modalità di campionamento non permettevano di assicurare sufficienti condizioni di sicurezza per gli operatori.

A fronte di una serie di procedure atte a garantire il lavoro in sicurezza, APPA ha ripreso dalla scorsa settimana i monitoraggi chimici, effettuati con un operatore e da oggi sono finalmente ripresi anche quelli biologici, con due operatori.