Logo per la stampa
 
 

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente

 

Olivi a confronto 2010


Dopo l'edizione 2009, e dopo - a grande richiesta - il "bis" di quest'anno, la mostra prosegue ancora a Dro (Tn)
Venerdì 14 gennaio 2011 - ex Municipio Sala Glicine Premiazione dei disegni dal vero realizzati dai bambini della Scuola Primaria nell'olivaia di Dro con l'intervento del maestro Roberto Piazza

Il lago di Garda è l’area più settentrionale, in Europa, dove si spinge la coltivazione dell’olivo.

Un habitat felice, dovuto all’eccezionalità di questo lembo di terra, che affianca gli aspri profili rocciosi del paesaggio alpino alla dolcezza del clima, mitigato dall’azione del lago.

Coltivato fin dall’antichità, vi sono tracce che risalgono direttamente all’epoca romana, l’olivo contraddistingue il paesaggio della zona, un microcosmo di piccole coltivazioni che si spandono a macchia d’olio sui declivi della valle glaciale del Sarca.

Il progetto “Olivi a confronto” indaga il profondo rapporto che lega la coltivazione dell’olivo alla cultura della zona, mettendo a confronto la realtà locale con quella di altri Paesi, attraverso un approccio multidisciplinare e sensoriale.

Produzione e raccolta, note botaniche, peculiarità e caratteristiche dell’olio prodotto dagli olivi secolari dell’Alto Garda, ma anche mitologia, elementi simbolici,  sacralità degli oli e delle piante, arte locale, sono solo alcuni degli aspetti che vengono affrontati in questa mostra itinerante.

Fin dai più antichi aspetti mitologici e storici, ed ancora oggi nella diffusa pratica locale della produzione biologica dell’olio, l’olivo è simbolo ed esempio della sostenibilità ambientale.




 

Dopo aver toccato, nel 2009, i principali centri del Garda Trentino, con l’edizione del 2010 si presentano al pubblico i risultati di ricerche inedite realizzate su stimolo della mostra stessa.

Un’originale "mostra didattica" presenta gli elaborati prodotti dagli alunni delle classi IV A e IV B della Scuola primaria di Romarzollo durante l’anno scolastico che si sta per concludere; gli alunni hanno partecipato ad un progetto sulle tradizioni e la cultura del territorio, arricchito dall’intervento della  Mnemoteca del Basso Sarca e con il sostegno del Comune di Arco.

L’allestimento del Villino Campi presenta le opere pittoriche di artisti locali del Gruppo Amici dell’Arte, ispirate alla bellezza delle nostre olivaie.

 

In occasione dell’apertura viene presentata la nuova pubblicazione “Voci di terra”(depliant in allegato), frutto della ricerca sulla memoria individuale e collettiva legata alla coltivazione dell'olivo e alla produzione dell'olio nel territorio dell'Alto Garda e della conca lacustre. La ricerca, condotta da Sara Maino, è stata finanziata dal Centro Studi Judicaria per il tramite dell’Assessorato alla Cultura della Provincia Autonoma di Trento.

 

 

Il nuovo evento di teatro didattico ambientale "Bella d'olivo rigogliosa pianta"(vd.allegato), curato da Teatro per caso, e realizzato anche grazie al sostegno del Comune di Riva del Garda, ripropone i molteplici aspetti della mostra presentando, con un linguaggio didattico/teatrale, questa pianta e il lavoro dell’uomo intorno ad essa, portandoli ad esempio di vita sostenibile. Lo spettacolo, agile ed essenziale  nel suo allestimento, arricchito da un delicato accompagnamento musicale dal vivo, si compone di cinque azioni sceniche relative alla struttura dell’albero e alle fasi della sua vita, dalle radici all’olio, dalla potatura alla raccolta, dal piano materico a quello eterico. Coinvolge gli spettatori in atti semplici ed antichi come toccare la terra, annusarla, raccogliere le olive, ungersi d’olio, assaggiarlo, in un breve percorso rappresentativo del territorio in cui viviamo.

Partecipando al laboratorio didattico “Uso tradizionale dell’olio per il benessere della persona” è possibile preparare oli profumati e aromatici, per la cura del corpo e per l’uso alimentazione, in armonia col ciclo delle stagioni, partendo da ingredienti semplici e facilmente reperibili. Il laboratorio è anche un’occasione di incontro con l’antropologa Maria Pia Macchi, presidente di Magiaverde onlus: nel suo ashram nell’India del sud (Human Ecology Workshop a Courtallam, in Tamil Nadu) è impegnata da tempo in progetti di sviluppo locale a difesa della biodiversità e delle medicine tradizionali.

 

 

Gli appuntamenti dedicati alla presentazione e alla degustazione di oli locali sono un’occasione unica per avvicinarsi all’affascinante universo gustativo e olfattivo dell’olio d’oliva, sperimentando le tecniche degli assaggiatori professionisti; a condurre gli incontri saranno i tecnici dell’Agraria di Riva del Garda e del Centro per l’Assistenza Tecnica dell’Istituto Agrario San Michele all’Adige.

Completano le visite guidate alla mostra e al vicino biotopo del monte Brione, che  potranno essere condotte anche in lingua tedesca. Oltre agli appuntamenti in calendario è possibile prenotare le visite guidate, per gruppi interessati, in date da concordare.

 

L’esposizione permanente del Villino Campi

 Villino Campi, splendida villa ottocentesca situata in riva al lago, dal 1998 è una struttura deputata alla valorizzazione e alla diffusione della cultura scientifica relativa al lago di Garda. Nel centro si svolgono attività di educazione ambientale per le scuole, si organizzano incontri pubblici e mostre utili per approfondire la conoscenza del territorio.
Le sale espositive, strutturate didatticamente come in un museo, illustrano l’ambiente lacustre nelle sue componenti: geologia, botanica, idrobiologia.
La sala di limnologia e quella dei fondali sono state aggiornate con nuovi pannelli che riportano i risultati delle periodiche analisi chimico-fisiche e biologiche svolte presso il Laboratorio S. Nicolò: situazione trofica nel bacino nord del lago di Garda, la vita e il monitoraggio del lago.

 

E’ possibile osservare al microscopio alcune specie di alghe unicellulari lacustri, grazie a preparati microscopici permanenti appositamente allestiti, mentre l’osservazione degli acquari è facilitata da nuove schede didattiche sui pesci. Vengono esposti i bollettini mensili con i risultati delle analisi idrobiologiche del lago, mentre una nuova postazione multimediale presenta i dati rilevati dalla boa collocata vicino al Villino Campi e dalla centralina sul fiume Sarca presso Linfano.

 


Venerdì 18 giugno 2010: Bella d'olivo rigogliosa pianta, evento teatrale didattico-ambientale

 
Scarica gli allegati: