Logo per la stampa
 
Siete in:  APPA / In evidenza
 
 

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente

 

Sondaggio sull'utilizzo del telefono cellulare

Anno scolastico 2016/2017. Presentazione conclusiva del sondaggio

Una delle problematiche trattate nell’attività di educazione ambientale svolta dall’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente della Provincia autonoma di Trento è quella relativa alla massiccia diffusione della comunicazione mobile, che ha innegabilmente innalzato l’entità delle radiazioni delle onde elettromagnetiche nell’ambiente ponendo interrogativi sulle conseguenze a lungo termine nella salute degli utenti.

Con il progetto di educazione ambientale “Cellulari? Piano con le onde!” l’APPA-TN a partire dall’anno scolastico 2011/12 è entrata nel mondo della scuole perfornire, in collaborazione con l’Azienda provinciale per i servizi sanitari, le conoscenze di base utili ad un uso corretto e consapevole dei dispositivi elettronici di comunicazione.

Nel corso degli anni il progetto formativosi è via via aggiornato e a partire dall’anno scolastico 2014/15 due sono le tipologie progettuali proposte:

  • il percorso didattico articolato in 3 incontri di cui uno sul territorio rivolto agli alunni delle della scuola primaria (classi V), secondaria di primo e secondo grado e formazione professionale
  • la pillola di sostenibilità ambientale per le scuole secondarie di primo e secondo grado e formazione professionale articolata in un unico incontro della durata di due ore scolastiche

(http://www.appa.provincia.tn.it/educazioneambientale/guidascuola/).


Contenuti del progetto di educazione ambientale

L’attività in classe viene svolta dall’Educatore ambientale di APPA-TN, che coinvolge in modo partecipato i ragazzi utilizzando immagini, video, testi, facendo dimostrazioni ed esperimenti, leggendo, interpretando documenti tecnici per stimolare la discussione e accrescendo la consapevolezza della tematica. Argomenti affrontati:

  • indagine utilizzo cellulari da parte degli studenti
  • cellulare/smartphone: fenomeno culturale e sociale
  • aspetti ambientali e umani: il coltan e le terre rare
  • onde elettromagnetiche: cosa sono, come “funzionano”, effetto risonanza
  • dimostrazione dell’emissione di onde elettromagnetiche da parte del telefono cellulare/smartphone
  • metodi empirici di rilevamento dei campi e delle onde elettromagnetiche
  • abitudini di utilizzo
  • valutazione del rapporto fra rischi e benefici relativo all’impiego delle nuove tecnologie a fronte dell’analisi dei possibili effetti sulla salute.

Nell’uscita sul territorio del percoso didattico sono previste le seguenti attività:

  • censimento delle sorgenti di campi e onde elettromagnetiche all’interno dell’edificio scolastico e fuori, nelle zone limitrofe e/o lungo il percorso per raggiungerlo (tralicci, antenne, ponti radio, radar ecc.)
  • considerazioni su funzioni e diffusione. In particolare il “meccanismo” di distribuzione sul territorio dei ponti radio per telefonia mobile.

Su richiesta è possibile organizzare un incontro informativo sugli aspetti connessi tra uso del cellulare e salute rivolto ai genitori con il coinvolgimento di esperti della PAT – Servizio politiche sanitarie e per la non autosufficienza e dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari della Provincia autonoma di Trento.