Logo per la stampa
 
Siete in:  APPA / DOCUMENTAZIONE AMBIENTALE / Suolo - Rifiuti
 
 

Provincia Autonoma di Trento - Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente

 
Suolo - Rifiuti
  • Raccolta differenziata dei rifiuti: comportamenti e soddisfazione dei cittadini e politiche nelle città (1089kb - PDF)

    Sono quattro le regioni più virtuose che hanno contemporaneamente superato l'obiettivo del 65% tra cui al primo posto la Provincia autonoma di Trento

     
  • Rapporto Raccolta, Riciclo e Recupero di carta e cartone 2017

    il nuovo Rapporto Comieco sulla raccolta, riciclo e recupero di carta e cartone (anno 2017).
    Aggiornamento a 18 Luglio 2018

     
  • Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2018

    Il Rapporto Rifiuti Speciali, giunto alla sua diciassettesima edizione, è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Centro Nazionale per il ciclo dei Rifiuti dell'ISPRA, con il contributo delle Agenzie regionali e provinciali per la Protezione dell'Ambiente, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall'art.189 del d.lgs. n. 152/2006.

     
  • Presentato il Rapporto RAEE 2017 (12380kb - PDF)

    Il Centro di Coordinamento RAEE annuncia la pubblicazione il 10° Rapporto Annuale sul sistema di ritiro e trattamento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE)

     
  • Presentato il Rapporto RAEE 2016

    Il Centro di Coordinamento RAEE annuncia la pubblicazione del 9° Rapporto Annuale sul sistema di ritiro e trattamento dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE),

     
  • Raccolta differenziata di carta e cartone

    Il Trentino Alto Adige è secondo nella classifica delle regioni italiane più virtuose nella raccolta differenziata di carta e cartone: è quanto emerge dai dati diffusi da Comieco (Consorzio nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica)

     
  • Rapporto Rifiuti Speciali (5805kb - PDF)

    Edizione 2016, estratto

     
  •  
  • Rapporto Rifiuti Urbani - Edizione 2015

    Pubblicata la diciassettesima edizione del Rapporto Rifiuti Urbani, frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Servizio Rifiuti dell'ISPRA, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall'art. 189 del d.lgs. n. 152/2006.

     
  • Rapporto annuale 2014 sul ritiro ed il trattamento dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (6374kb - PDF)

    Tre le regioni più virtuose il Trentino Alto Adige al secondo posto nella raccolta pro capite.

     
  • Amianto. Capire e affrontare i rischi per la salute derivanti dall'amianto in matrice compatta


    L'amianto (o asbesto) è un minerale largamente utilizzato in passato nella costruzione e nelle coperture degli edifici (in particolare tra il 1960 e il 1985), spesso per ottenere isolamento termico, acustico o a scopi antincendio.

     
  • Rapporto Rifiuti Urbani - Edizione 2014


    Il Rapporto Rifiuti Urbani, giunto alla sua quindicesima edizione, è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Servizio Rifiuti dell’ISPRA, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art.189 del D.Lgs. n. 152/2006.   Fornisce i dati, relativi all’anno 2011, sulla produzione e gestione dei rifiuti urbani, a livello nazionale, regionale e provinciale e sull’import/export. Inoltre, riporta i dati preliminari relativi all’anno 2012, sulla produzione, sulla raccolta differenziata, sulla gestione dei rifiuti di imballaggi nonché sull’incenerimento e smaltimento in discarica dei rifiuti urbani.

     
  • Procedura per l'analisi degli idrocarburi >C12 in suoli contaminati


    Il documento riporta la procedura analitica per la misurazione degli idrocarburi con C > 12 in suoli contaminati. La procedura è stata messa a punto da un gruppo di lavoro costituito dal Consiglio Federale delle Agenzie ambientali nell'ambito del programma 2010-2012. Al gdl hanno partecipato le ARPA/APPA (Agenzie Ambientali Regionali e delle Province Autonome), l'ISS, il CNR-IRSA, il CRA (Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura) e l'ISPRA che ha curato il coordinamento delle attività. La procedura ha adattato il metodo ISO 16703:2004, relativo alla misurazione degli idrocarburi C10-C40 nei suoli, alle richieste della normativa nazionale e cioè alla misurazione degli idrocarburi pesanti con C>12. Tramite uno studio collaborativo, ISPRA-SC003, sono stati determinati i dati di precisione (ripetibilità e riproducibilità) della procedura. La procedura è stata adottata come riferimento per il Sistema ISPRA/ARPA/APPA.

     
  • Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2011


    Il Rapporto Rifiuti Speciali - Edizione 2011 fornisce i dati, relativi all’anno 2009, sulla produzione e gestione dei rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi, a livello nazionale, regionale e provinciale; contiene, inoltre, informazioni sull’import/export, sulla produzione e gestione di specifici flussi di rifiuti quali i veicoli fuori uso, i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, ed i rifiuti di amianto.

    Errata corrige del 9/03/2012 (E' stata corretta la tabella 5.7, la formattazione della tabella 5.17 e l'intestazione della tabella 5.19). Errata corrige del 21/03/2012 (E' stato sostituito il paragrafo 5.3)